Come spiegare San Valentino ai bambini

Come spiegare San Valentino ai bambini

SAN-VALENTINO-MIRACOLI-1

 

 

 

Il 14 febbraio i fiorai e i pasticceri fanno affari d’oro e creano composizioni e prelibatezze a cui chi si ama non può proprio resistere ed ecco allora tutto quello che c’è da sapere su San Valentino e sulla festa dell’amore per eccellenza.

PERCHÉ IL 14 FEBBRAIO SI FESTEGGIA SAN VALENTINO?

L’associazione tra il santo e gli innamorati, si deve all’istituzione del culto del religioso nei giorni immediatamente successivi all’inverno: stando al calendario giuliano dell’epoca, il 14 febbraio segnava l’arrivo imminente della primavera. Dopo il freddo inverno, la primavera rappresenta da sempre una sorta di rinascita e per gli animali il risveglio dell’attività amorosa dopo il letargo. Un po’ per caso, un po’ per i racconti e le storie attorno alla figura di questo santo, la festa per ricordarlo e celebrarlo è stata immediatamente associata all’amore.

 

LA STORIA DELLA FESTA DI SAN VALENTINO

Conoscere e scoprire chi fosse San Valentino, non è poi così facile e risalire alle origini della festa degli innamorati non è certamente una passeggiata. Come spieghiamo anche qui, le storie si rincorrono, così come i racconti, le leggende e le citazioni letterarie: dall’Italia all’Inghilterra, ognuno rivendica qualcosa da svelare attorno al santo patrono degli innamorati.

 

Di chi sia davvero San Valentino si sa ben poco, la storia è avvolta nel mistero: forse un sacerdote o forse un vescovo, nacque a Roma nel III secolo, mentre la festa a lui dedicata fu istituita nel 469 da Papa Gelsio I. Le origini di San Valentino? Anche queste non sono delineate in maniera chiara, si parla di tre diversi San Valentino, uno di Terni, un sacerdote romano e un vescovo della provincia romana d’Africa.
In Inghilterra il merito della diffusione di San Valentino come lo conosciamo attualmente, si deve al libro “Racconti di Canterbury” di Geoffrey Chaucer, al cui interno San Valentino veniva associato ai racconti d’amore e alle vicende degli amanti, dallo scrittore stesso è stato definito il santo dell’amor cortese.
Un’altra storia racconta che a Roma si celebravano i Lupercalia, festività legata alla fertilità proprio il 14 febbraio: da lì in poi dunque, l’idea di dedicare agli innamorati questo giorno dell’anno.
 

IDEE PER LA FESTA DI SAN VALENTINO

 

Se non avete idee per festeggiare San Valentino, ma siete innamorati e volete a tutti i costi stupire il vostro partner, le accortezze che dovrete avere sono davvero poche. La prima? Provate con i fiori: non sarete mai banali. Le rose piacciono sempre e sono un pensiero carino e gentile.

 

Potete anche prendere il vostro partner per la gola, con una bella torta a forma di cuore o con una ricetta da fare con i vostri bambini.

 

Via a sorprese inaspettate in ufficio, a una fuga all’insegna del relax e ad aperitivi romantici in giro per la città. Non disdegnate poi il classico tra i classici: una bella cena a lume di candela in casa. Cimentatevi in un menu ricercato ricco di prelibatezze che non siete soliti preparare, oppure optate per una cena romantica in un ristorante: qualsiasi cosa decidiate di fare, non dimenticate il dessert!

 

E SE SIETE IN FAMIGLIA?

 

La festa di San Valentino è considerata, da molti, una festa consumistica e banale, ma in realtà può essere un’ottima occasione per ripensare alla propria unione e per regalarsi un momento speciale da condividere insieme. Ma come festeggiare San Valentino con i bambini? E’ giusto ritagliarsi una giornata (o una serata) solo per la coppia oppure è meglio coinvolgere anche i figli?

Di certo quando si diventa genitori la coppia cambia: l’equilibrio, i ritmi, le abitudini vengono profondamente modificate e ci vuole molto impegno per far sì che la solidità di una coppia non ne risenta.

Dal punto di vista femminile, diventare mamme è indubbiamente una delle esperienze più emozionanti ed inspiegabili che una donna possa provare e ci sono due categorie di mamme “innamorate”.

Lavoretti per San Valentino

San Valentino è la festa degli innamorati, ma l’amore si può e si deve festeggiare anche da piccoli. Ecco dei lavoretti pieni di cuori e allegria da fare con i bambini

Quelle che hanno sempre festeggiato San Valentino e quelle che non l’hanno mai festeggiato.

Nel primo caso non ci sono problemi per il partner: non festeggiarlo è sempre stata un’abitudine anche quando si era fidanzati quindi, quel minimo di distanza che l’uomo avverte da parte della sua donna (mamma del suo bambino) è del tutto normale.

Il problema sorge nel secondo caso. Quando arriva un figlio le attenzioni di una donna, si riversano tutte sul piccolo. Dimostrazioni di affetto, abbracci, baci ed il papà può sentirsi messo da parte.

In effetti molti dichiarano che l’arrivo di un figlio spegne il fuoco della coppia ed è motivo di allentamento del rapporto amoroso. Senza parlare poi delle ricorrenze: la mamma comincia a dimenticarle.

Dal punto di vista maschile, le continue attenzioni che la propria compagna riversa sul bambino possono spingere il papà a ritagliarsi degli spazi propri e solitari. La partita a calcetto a metà settimana diventa un torneo, la cena con il colleghi il venerdì sera si trasforma in un pranzo che si prolunga fino alla domenica, con discoteca annessa il sabato; ed, infine, gli straordinari di lavoro aumentano tanto: “mia moglie è impegnata con il bambino”.

E allora ecco che in questi casi San Valentino può e deve essere l’occasione giusta per ravvivare il fuoco della passione, coltivare l’intesa e l’armonia di coppia, concedersi un momento solo per voi oppure per dimostrare a se stessi che, anche con i bambini, è possibile dedicare una giornata intera all’amore, che i figli non hanno ridotto l’amore, anzi l’hanno amplificato.

Cosa fare a San Valentino se i figli sono piccoli

Ecco qualche consiglio su cosa fare se avete figli piccoli. I bambini piccoli vanno a letto presto e questo è il momento giusto per tenere spenta la televisione, vestirvi carini e gustare una cenetta romantica. Non è detto che si debba cucinare a casa, si può ordinare il sushi oppure una cena a base di pesce. Oppure, si può pensare insieme al menu ideale e scegliere di cucinare insieme sorseggiando un bicchiere di vino, accendendo tante candele profumate e preparando qualche cibo afrodisiaco che risvegli il desiderio.

Se il bimbo è piccolo, ma anche se è più grandicello, lo si può affidare ai nonnioppure a una persona fidata e uscire a cena, andare al cinema (da quanto tempo non ci andate?), a teatro oppure semplicemente a bere qualcosa in un locale dove si suona musica dal vivo. Basta davvero poco per allontanarsi dall’atmosfera tipicamente casalinga e sentir riaccendere il fuoco della passione e del divertimento.

Cosa fare a San Valentino con i figli

Molte coppie, invece, amano trascorrere San Valentino insieme ai figli. E’ certamente un’occasione propizia per trasmettere ai bambini il vero significato dell’amore che lega marito e moglie, ma anche per coinvolgerli in un’atmosfera romantica della quale vogliono far parte. Ci si può organizzare per tornare prima dal lavoro e trascorrere pomeriggio e serata a casa:

  • preparando unatorta romantica a forma di cuore;
  • allestendo unacena coinvolgendo i bambini nella preparazione;
  • noleggiando unfilm romantico oppure un classico;
  • prendendosi ungiorno di vacanza e programmando una gita tutti insieme. Non è necessario andare andare fuori città, anche una passeggiata in centro con un pranzetto romantico, oppure un picnic al parco può essere un modo divertente ed intimo per trascorrere la giornata;
  • realizzando piccoli lavoretti e regalini per mamma e papà.

Biglietti di san Valentino

Il pomeriggio di San Valentino realizziamo dei deliziosi e romantici biglietti di auguri da far trovare a tavola. Un biglietto per ciascun componente della famiglia, con una frase d’amore per ognuno, in modo da dar libera voce ai propri sentimenti.

Disegni con i bambini

Colorare è una delle attività e dei passatempi più amati dai bambini, e allora possiamo metterci in cerca di tanti disegni da stampare e far colorare liberamente ai bambini nel pomeriggio di San Valentino. Alla fine potremmo allestire una piccola mostra con i loro capolavori in soggiorno per fare una sorpresa al papà quando rientrerà dal lavoro.

Visitare la città di Terni nel weekend

Terni è la città di San Valentino pochi conoscono questa deliziosa e romantica cittadina umbra, eppure vale la pena di programmare una breve gita a Terni per passeggiare nel centro storico, visitare i tanti borghi limitrofi e fare un salto alle vicinissime Cascate delle Marmore.

Ricette da preparare con i bambini

Se avete optato per una cena in famiglia per San Valentino ecco una selezione di ricette romantiche, facili e gustose da preparare insieme ai bambini. Il dolce avrà un posto fondamentale nel menu: deve essere a forma di cuore, avere panna, cioccolata, fragole per soddisfare i gusti di tutti ed essere una gioia per la vista.

Lavoretti da fare con i bambini

Come vi suggerivamo, il pomeriggio di San Valentino potrà essere dedicato alla realizzazione di un lavoretto che potrà essere un gradito regalino per mamma e papà. Non trasformare questa ricorrenza in un’ennesima festa consumistica della quale ci rimarrà solo il ricordo dei soldi spesi per il solito capo di abbigliamento, l’idea migliore è quella di realizzare dei regalini fatti a mano insieme ai bambini, perfetti tutti quei lavoretti che celebrano l’unione familaire, come una cornice, un cuore o un braccialetto.

Guardare film insieme

E per concludere la serata, dopo la consegna dei regalini fatti a mano, dopo aver gustato una cena a base di pietanze cucinate insieme ai bambini è il momento per aprire la torta a forma di cuore e sedersi tutti sul divano a guardare un film romantico. Qualche idea? Se rifiutate l’idea di dover metter su un cartone animato anche la sera di San Valentino scegliere un grande classico, come Sabrina, oppure Lady Hawk, una storia romantica che piacerà ai bambini, o anche Hancock , la storia di un supereroe davvero fuori dall’ordinario.