Costa Azzurra.

Visitiamo Nizza con i bambini in occasione del Carnevale!

Costa Azzurra. Visitiamo Nizza con i bambini in occasione del Carnevale!

Se la stagione invernale ci è parsa lunga e sentiamo ormai il desiderio di respirare aria primaverile, pianificare una breve trasferta nella colorata Nizza, in occasione del “Carnaval”, potrebbe risultare quantomai stimolante per approfittare di un viaggio nella meravigliosa Costa Azzurra.

Dall’11 al 25 febbraio, infatti, l’intera area nizzarda si trasforma in un paradiso fiorito e variopinto che, a suon di musica e giganteschi carri mascherati, con allegria accoglie piccoli e grandi visitatori, offrendo, anche d’inverno, molte cose da fare.

Il Carnevale di Nizza

Sulla scorta dell’entusiasmo del Conte di Provenza, Carlo d’Angiò, che già alla fine del XIII secolo narrava dei “giorni allegri del Carnevale”, raccontando della spensierata e vivace esperienza vissuta proprio a Nizza, confermiamo che quella nizzarda rimane tutt’oggi tra le maggiori celebrazioni carnevaleschecompetendo, per organizzazione e tradizione, a livello mondiale addirittura con quella di Rio de Janeiro. Il tema dei festeggiamenti di quest’anno, giunti alla sua 133a edizionesarà ispirato al “Re dell’energia”: energia elettrica, fossile, eolica, solare, idraulica, energie rinnovabili… ma anche l’energia profusa dagli uomini, insomma libero sfogo alla fantasia di carristi e progettisti. Il risultato sarà, ancora una volta, una festa in cui imperdibili sono le sfilate diurne, ma magica è la sera quando tutto si trasforma e le vie si illuminano a giorno.

Informazioni pratiche sul Carnevale

Si accede ai festeggiamenti sia travestiti che non, potendo assistere, anche da un comodo posto in tribuna, alle due più note ed imperdibili sfilatequella dei carri e quella della Battaglia dei Fiori.

Festa-di-Carnevale-a-Nizza

Cosa vedere a Nizza con i bambini

Le attrazioni a Nizza per una famiglia sono molteplici e sia con la tessera “French Riviera Pass”, che senza, gli spunti per organizzare intensi giorni da vivere con i propri bimbi sono assicurati: come, ad esempio, familiarizzando con delfini e otarie visitando il Parco Acquatico Marineland o ammirando le stelle all’Osservatorio di Nizza; avendo addirittura la possibilità di partecipare a workshoppresso la caratteristica Fabbrica di Essenze Molinard dove ai bambini fanno creare il proprio personale profumo, o poter diventare dei piccoli gourmet grazie alle lezioni genitori/figli presso la Cucina dei Sapori . Si può poi visitare il Museo con le opere dell’artista Marc Chagall mentre per i bambini più attivi, dai 7 anni in su, fare una capatina al National Sport Musem

… e ancora a Mentone la Festa del Limone

Nel lasciare infine Nizza, tornando verso casa, pregevole, e di sicura attrazione, è la cittadina di Mentone, nota per la Festa del Limone, che inizia sabato 11 febbraio, e si festeggia regolarmente dal 1934, anche se può vantare una più lunga tradizione, visto nacque già a fine XIX secolo, grazie a una sfilata ideata dai suoi cittadini, che con essa intendevano movimentare l’attrazione turistica invernale, in voga al tempo proprio per la mitezza climatica, come oggi. La festa è consigliata poiché prevede un programma ricco di attività che coinvolgono ragazzini di età compresa tra i 6 ai 14 anni.

Come arrivare

Varie sono le possibilità di raggiungere la cittadina di Nizza: in aereo la soluzione è particolarmente agile e affascinante, essendo l’aeroporto costruito sul mare e distando meno di 15 minuti dal centro cittadino, comodamente raggiungibile con auto a noleggio, navetta e taxi. Ci si può arrivare anche in auto o in treno sebbene, in tal caso, ci si debba organizzare con giochini e distrazioni che intrattengano i più piccoli, dal momento che, in ambedue i casi, il tragitto prevede parecchie ore di viaggio.