Gravidanza, ecco i consigli in vista del Natale

Gravidanza, ecco i consigli in vista del Natale

natalegravidanza.600

Attività piacevoli come lo shopping natalizio o i party con gli amici possono risultare un problema per le donne incinte: spossatezza, gambe gonfie, mal di schiena possono rovinare tutto. Ecco i consigli per evitare gli inconvenienti: snack leggero in borsa per il tour di shopping, niente ballerine, sonnellino prima del party e mangiare prima della cena.

 

Per chi è in dolce attesa, anche attività solitamente gratificanti come lo shopping natalizio, le festicciole e le cene di auguri possono diventare un problema: spossatezza, gambe pesanti, caviglie gonfie e mal di schiena, sono sempre in agguato, soprattutto se lo shopping tour è programmato in un outlet o comprende qualche decina di negozi in centro. Per far tornare queste occasioni un momento di allegria e divertimento, però, basta qualche semplice accorgimento.

Shopping in leggerezza con il pancione

Mettere in borsa uno snack leggero è una buona idea per tutti durante i lunghi pomeriggi di shopping, in modo da evitare la tentazione di fermarsi al primo fast food per ingozzarsi con una porzione extra di patatine fritte. E l’idea è ancora migliore quando si aspetta un bambino e la sensazione di fame è una costante.

Latham Thomas, maternity-trainer e birth-coach delle dive di Hollywood, in un’intervista alla rivista Parents suggerisce quindi di portare sempre con sé “un sacchettino di noccioline non salate e frutta disidratata”. Le noccioline forniscono infatti proteine (ma senza sale perché il sodio può aumentare il gonfiore di piedi e caviglie), mentre la frutta disidratata è ricca di zuccheri facilmente assimilabili: così si può ripartire di slancio anche nei momenti di stanchezza.

Soprattutto se si evita di portare con sé una borsa troppo pesante: “Per lo shopping – scherza l’esperta – non serve: basta una pochette con la carta di credito e il vostro snack”.

00:00

04:18

 

Vai a una festa? Fai prima un sonnellino

Per le feste organizzate per scambiarsi gli auguri di Natale, invece, la Thomas suggerisce di prepararsi… riposando. Basta un sonnellino di un paio d’ore prima della festa per farvi sentire al meglio: “il sonno – spiega infatti – è importante sempre, ma in particolare lo è se siete incinte.

Quando siete riposate, il vostro bambino riceve più ossigeno e la vostra pelle è più luminosa, così potete mostrarvi in tutto il vostro splendore”. E per ridurre l’affaticamento, il consiglio è quello di calzare non le ballerine ma “scarpe con tacchi di 3-5 centimetri, che nel lungo periodo risultano più comode” perché ridistribuiscono il peso del corpo.

Mangiate prima della cena e niente alcol

Se dovete partecipare alla classica cena prenatalizia con amici e colleghi, ricordatevi che è meglio stare lontane dall’alcol. “Secondo alcuni medici un bicchiere di vino non è pericoloso – dice alla rivista la professoressa Hilda Hutcherson, ostetrica a ginecologa del Columbia University Medial Center di New York – ma in realtà non sappiamo quale sia la dose ‘sicura’ di alcol per il feto. Quindi è meglio evitare”.

E da evitare sono anche diversi piatti che tradizionalmente vengono serviti in queste occasioni, come gli antipasti di affettati, formaggi di latte non pastorizzato, formaggi molli come il Brie, tagliate di carne e roastbeef, e pesce crudo.

Che fare, dunque? “Mangiate qualcosa a casa – suggerisce la Hutcherson – e durante la cena limitatevi a ciò che sicuramente non può nuocere”, come le zuppe, i primi e i contorni. Via libera, invece, per i dolci, anche se contengono liquori: “La quantità utilizzata per cucinarli è insignificante – sostiene la professoressa -. Certo, dovete evitare di mangiarvi una torta intera, ma più per gli zuccheri che per l’alcol contenuto”.