LA SOGLIA DEI TERRIBILI 2 ANNI!COME GESTIRNE I CAPRICCI

I bambini a due anni attraversano una fase di grande cambiamento: è il momento dei capricci e dei NO. Come gestire il comportamento dei bambini a due anni

LA SOGLIA DEI TERRIBILI 2 ANNI!COME GESTIRNE I CAPRICCI

dispettosa-350x233 (1)

I bambini a due anni attraversano una fase di grande cambiamento: è il momento dei capricci e dei NO. Come gestire il comportamento dei bambini a due anni

Bambini due anni e il loro comportamento

Prima o poi arrivano (quasi) per tutte le mamme: un bambino a due anni cambia il proprio comportamento, tocca il traguardo dei cosiddetti terribili 2, ovvero quel periodo dei NO che i bambini attraversano tra i 18 mesi e i 3 anni, e che di solito dura pochi mesi (massimo un anno). I bambini diventano testardi e capricciosi, dicono di NO a qualsiasi proposta, anche quando la gradiscono.

Cercano di sfidare gli adulti e certe volte si lasciano andare a crisi ‘isteriche’ o a pianti inconsolabili. Certe volte, non sempre. Ma quando (e se) succede, i genitori vanno un po’ in crisi con loro!

Invece il periodo dei NO è molto importante, perchè è un percorso obbligato per la via dell’indipendenza, ed è quindi un periodo molto positivo (se i genitori lo capiscono e lo accettano). Francoise Dolto diceva: Il bambino dice NO per dire SI. Il che vuole dire ‘NO, perchè tu me lo domandi‘, e, subito dopo, ‘ma in effetti sono IO a volerlo fare‘.

Perchè arriva il momento dei terrible two?

b8538b6c7f59f48c0700e30d55efc110

Innanzi tutto è da considerarsi perfettamente normale. E questo occorre ricordarlo, per evitare di sentirsi dei cattivi genitori. E’ solo una fase! Il primo motivo è il (giustissimo) desiderio di indipendenza: a questa età i bambini capiscono di essere delle persone a sè stante rispetto alla madre, e quindi vanno alla ricerca della propria personalità. Cercano il proprio IO, un IO diverso da quello della mamma. Quindi spesso desiderano essere indipendenti e ‘fare da soli’, anche se non sempre ci riescono, e questo scatena in loro delle piccole arrabbiature .

In secondo luogo, spesso si arrabbiano per il semplice fatto che, in puro spirito di contraddizione, non capiscono nemmeno loro cosa desiderano.

Terzo: spesso non sanno esprimere i loro bisogni, perchè non conoscono ancora le parole giuste per farlo. E quando non vengono compresi si stizziscono. Ecco perchè dobbiamo ricordare che questa fase dei ‘terribili due anni’ non colpisce solo noi, ma è una fase estremamente difficile anche per i bambini!

Come gestire i terribili due anni?

http_media.bebeblog.itddcfBambini-disubbidienti

Ecco alcune piccole indicazioni per affrontare questa fase della vita dei nostri piccoli:

Evitare di riporre troppe aspettative nei confronti dei bambini

I bambini sono bambini e devono fare i bambini! Certe volte mi scoccio a rimettere in ordine i pasticci di Dafne, ma cerco di ricordare che questo è un problema mio! Un bambino capisce il valore dell’ordine solo intorno ai 7 anni. A 4 anni può essere coinvolto a riordinare i suoi giochi con l’aiuto della mamma, ma non prenderà mai l’iniziativa. Per questo cerco di ricordare che è ancora troppo presto e non devo aspettarmi da mia figlia ciò che ‘naturalmente’ non percepisce ancora come una sua esigenza.

lavoretti-pasqua-semplici-bambinitabelline