Le 10 tradizioni familiari educative per i bambini

10 Tradizioni familiari educative meno scenografiche, ma più speciali perché solo ed esclusivamente "nostre"

Le 10 tradizioni familiari educative per i bambini

images_immagini_leggere-fiaba-bambini

 

10 Tradizioni familiari educative meno scenografiche, ma più speciali perché solo ed esclusivamente “nostre”

Tradizioni familiari educative

La maggior pare di noi adora creare e mantenere tradizioni familiari, piccole e grandi che siano. Con un pizzico di autocompiacimento ci chiediamo se, tra venti o trent’anni, i nostri bambini ormai adulti ricorderanno con nostalgia il momento del puzzle nei pomeriggi di pioggia, i cornetti appena sfornati il giorno dell’onomastico, la serata pizza e via dicendo.

Già, perchè insieme alle tradizioni familiari più tipiche e diffuse (come il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno), ce sono alcune forse meno scenografiche ma, in un certo senso, ancora più speciali perchè solo ed esclusivamente “nostre”. Le abbiamo forse pensate per loro, i nostri bambini, ma ora ci scopriamo noi stesse impazienti al pensiero della “serata cinema” con il classico Disney e i pop corn caldi.

Se anche voi amate moltissimo le tradizioni familiari, i piccoli-grandi rituali da condividere e da amare, ecco alcune idee per crearne di nuovi che hanno, tra l’altro, un impatto educativo o comunque positivo

#1 Le pulizie di casa settimanali

La casa è al centro della vita familiare, e a tutti fa piacere trovare un ambiente pulito e accogliente. La casa è di tutti, e tutti devono collaborare alla sua cura e manutenzione. Anche i bambini più piccoli sono in grado di svolgere alcune semplici incombenze domestiche, come spolverare o riordinare. Ecco perchè una nuova tradizione familiare utile e educativa può essere stabilire un certo giorno e orario in cui tutti si danno da fare con le pulizie!

b4b1e525d17ac149a4eb8fef9b5fb0b0

 

#2 Realizzare un “Gratitude Jar”

Realizzare un vaso della gratitudine è, per molte persone, una vera e propria “terapia”. C’è chi lo fa per sé stesso e per imparare a guardare alla propria vita in modo diverso, chi per salvare una relazione, chi per creare un dono ineguagliabile per un amico o un parente. In questa sede, ve lo proponiamo in qualità di rituale della famiglia: ognuno può scrivere (o farsi scrivere) su un foglietto qualcosa per cui è grato. Può trattarsi davvero di qualunque pensiero venga in mente in quel momento, dalle cose più importanti, come la salute dei propri cari, alle più piccole e “quotidiane”, ma comunque preziose. Si può scrivere un bigliettino ogni giorno, o ogni settimana, o non avere una scadenza fissa. Non solo facendolo avvertiremo in maniera più nitida il valore di quello che abbiamo, ma a distanza di tempo potremmo aprire il vaso tutti insieme e rileggere i bigliettini, ricordando i momenti più belli trascorsi tutti insieme. Peraltro, una variante molto carina del vaso della gratitudine è il vaso dei ricordi:se volete, nei bigliettini al posto di qualcosa per cui siete grati potete scrivere un episodio buffo, commovente e significativo avvenuto quel giorno o quella settimana.

#3 Avere una cena a tema ogni settimana

Anche per far scoprire ai bambini nuove culture, stimolando la loro curiosità, potreste introdurre la nuova e bellissima tradizione familiare della cena a tema.Nello specifico, ogni settimana (o ogni mese) può esserci una cena composta da ricette tipiche di un determinato Paese, facendo così assaggiare ai bimbi le cose più buone che si possono trovare nel resto del mondo, e cogliendo l’occasione per approfondire alcuni argomenti circa la cultura e la storia di quel luogo.

Alimentazione-La-dimensione-sociale-dei-pasti-Psicologia-quadrato-300

 

 

#4 Preparare una cena tutti insieme

Sempre una volta alla settimana o quando avete tempo, potete organizzarvi per preparare una cena (o anche una sola portata) che si presti ad essere cucinata tutti insieme, coinvolgendo anche i più piccoli. Qualche esempio? Potete preparare le crepes salate e i bambini possono farcirle con salumi, formaggi e verdure da voi precedentemente predisposti. Oppure potete organizzare una cena a base di tramezzini e sandwich. Ancora, i bambini anche molto piccoli possono essere in grado di preparare gli gnocchi di patate, ad esempio, o alcuni tipi di polpette per cui l’impasto è abbastanza “solido” da non richiedere una grandissima manualità.

#5 Scegliere una canzone della buonanotte

In molte famiglie vige il bellissimo rituale della favola della buonanotte, che in alcuni casi è sempre la stessa ogni sera. Ma perchè non introdurre anche una canzone della buonanotte? Può trattarsi di una ninnananna per bambini o ancor meglio di canzoni o musiche che in qualche modo hanno fatto la storia, come Beautiful Boy dei Beatles o ancora la Ninna Nanna di Brahms. Inoltre, far partire la canzone della buonanotte come “segnale” per l’inizio dei preparativi ci aiuterà anche a limitare i capricci 😉

IMG_9473

 

#6 La giornata nella Natura

Un’altra tradizione familiare che i più piccoli ameranno, ma di cui forse beneficeranno ancor più gli adulti, è programmare un giorno nella Natura. Anche in questo caso, non c’è bisogno che diventi un obbligo, uno stress, ma un minimo sforzo di pianificazione farà sì che tutta la famiglia goda regolarmente di una giornata di completa “disintossicazione” dallo stress e dalla negatività che, purtroppo, spesso la routine quotidiana porta con sè. Programmate una giornata da trascorrere all’aperto, in un parco naturale, in campagna, in montagna o al mare. Non c’è bisogno di organizzare nulla, se non la meta e un pic nic. Possibilmente, lasciate i cellulari a casa o portatene solo uno per le emergenze.

thinkstockphotos-619081284#7 Creare una vostra vacanza

Scegliete un giorno sul calendario e decidete che quello è il giorno speciale della vostra famiglia. Se volete fare le cose in grande, potete addirittura scegliere un weekend – ad esempio, il primo o il secondo weekend di un certo mese. Quello, da oggi e per sempre, rappresenterà un giorno speciale in cui godere della reciproca compagnia e dedicarsi gli uni agli altri con rituali che potete inventare a vostro piacimento: ad esempio, i waffles a colazione, un film o un dvd che tutti amate particolarmente, una partita a un gioco da tavola con premi un po’ speciali.

#8 La serata del gioco di società

In generale, la serata del gioco di società può sembrare un po’ old-fashioned, ma è una tradizione che conquisterà tutti! Giochi come Twister sono divertentissimi e alla portata anche dei più piccoli. Un altro rituale può essere, a questo punto, regalarvi un nuovo gioco ad ogni Natale.

Young psychologist working with cute children in office

#9 Lasciare bigliettini

Il post-it affettuoso è qualcosa che non passerà mai di moda, o almeno non dovrebbe. Iniziate a lasciare dei bigliettini con un pensiero gentile o anche una battuta spiritosa nella lunch-box dei bambini, nei loro quaderni o nel diario. Lo adoreranno!

#10 Ogni giorno è speciale

Quando vi riunite a cena, alla sera, create questo piccolo rituale: ogni membro della famiglia dovrà dire una cosa bella che gli è successa quel giorno. Anche questo, come il vaso della gratitudine, infonde positività e ottimismo, e farà un gran bene anche agli adulti!

mindfullnessmammabambini